Post

Bici da corsa: perché un telaio su misura è meglio di una taglia stock

Immagine
Le misure dei telai da ciclismo offerte dai maggiori costruttori non possono soddisfare le necessità antropometriche di un ciclista su due. Adattare una bicicletta con un telaio non adeguato significa scendere a compromessi nelle performance della bici, sia in termini di guidabilità che di rigidezza torsionale.
 Articolo scritto da Alessandro Giusto. 

Lo scopo di questo articolo è quello di dimostrare con oggettività tecnica e onestà intellettuale la necessità di un telaio su misura. Anticipiamo il risultato: dimostreremo che un ciclista su due ne avrebbe bisogno. A prescindere dalla sua complessità analitica, il compito è reso ancora più arduo da una ventina di anni di “lavaggio del cervello” ad opera dei grandi marchi di bici da strada in carbonio di taglia stock.
Si richiede quindi al lettore che sta per addentrarsi in queste righe, di essere disposto a mettere in dubbio molte delle convinzioni in materia e provare ad accettare di considerarle potenzialmente come false credenze.

I tel…

Mongolia in bicicletta, un viaggio in solitaria lungo 18 giorni. Parte 2 di 2

Immagine
Mongolia in bicicletta, pedalando tra steppa, deserto e piccoli villaggi. -Diario di viaggio-
 Articolo scritto da Marcello Demi, ingegnere elettronico, lavora presso una fondazione di ricerca medica. 

[Parte 2 di 2]

La prima parte del viaggio è raggungibile a questo link:https://90rpm.blogspot.com/2020/07/mongolia-in-bicicletta-un-viaggio-in.html
La prima pedalata è la più importante perché ci vuole coraggio per staccarsi da tutto ciò che è noto per andare incontro all’ignoto e a volte devo assistere a messe in scena  pietose come quella dell’ultima partenza.
Mente e corpo sono terrorizzati da questa scelta che decisamente ritengono folle sotto tutti gli aspetti; viaggiare pedalando? dormire in tenda? da solo? mangiare accucciati in terra? e i cani? e se piove? e se nevica? senti qui che dolore al ginocchio, e se succede qualcosa? non hai più l’età, hai quasi 60 anni e ti comporti ancora come un bambino…
A volte la sera prima della partenza mi viene la febbre o mi sveglio di soprassalto …

Mongolia in bicicletta, un viaggio in solitaria lungo 18 giorni. Parte 1 di 2

Immagine
Mongolia in bicicletta, pedalando tra steppa, deserto e piccoli villaggi. -Pianificazione e organizzazione del viaggio-
 Articolo scritto da Marcello Demi, ingegnere elettronico, lavora presso una fondazione di ricerca medica. 

[Parte 1 di 2]

La Mongolia ha una estensione di 1.565.000 km2. La sua superficie è pari a 5 volte quella dell’Italia e se si vuole avere un’idea più concreta della sua estensione basta pensare di partire dall’oceano Atlantico e di attraversare prima il Portogallo, dopo la Spagna e dopo ancora la Francia e la Germania per giungere infine al confine con la Polonia; ecco, avrete attraversato la Mongolia da ovest ad est.
In compenso, a differenza dell’Italia con i suoi 60.000.000 di abitanti, la Mongolia è popolata da 3.000.000 di bipedi di cui almeno la metà vive nella capitale Ulaanbaatar o nelle strette vicinanze. Fuori dalla capitale è molto più facile incontrare un cammello o un cavallo che un bipede.

La Mongolia confina a nord con la Russia, o meglio con la Siber…

Brompton contro Get2Get per la tutela del design della famosa bicicletta pieghevole

Immagine
Brompton ha citato in giudizio la società Get2Get per violazione dei diritti sul design della loro bicicletta pieghevole. In risposta Get2Get ha sostenuto che, poiché la forma della bicicletta Brompton è dettata esclusivamente dalla sua soluzione tecnica (ovvero la possibilità di assumere 3 posizioni mantenendo l'equilibrio), la bicicletta non ha diritto alla protezione del copyright. La caratteristica principale della bicicletta Brompton è il suo meccanismo di piega che le permette di assumere 3 posizioni: aperta, stand-by e piegata, pur rimanendo in equilibrio in posizione verticale. Questo meccanismo di piegatura era precedentemente protetto da un brevetto, di proprietà della stessa Brompton, che è scaduto. Da allora Get2Get ha iniziato a vendere una bicicletta con una forma simile.
Brompton ha quindi citato in giudizio Get2Get, ma la difesa a cui si è appellata la controparte ha spinto il tribunale belga a chiedere alla Corte di giustizia delle Comunità Europee (CGUE ) di chiar…

Come fa una bici ad auto stabilizzarsi? Quali sono gli elementi che rendono una bici stabile o instabile, prevedibile o nervosa? Come si può correggere il comportamento dinamico di una bicicletta? Parte 2

Immagine
Prosegue il racconto del gruppo di ricercatori di fisica e matematica che hanno riscritto interamente le equazioni sulla stabilità della bicicletta e posto le basi per innovare il disegno dei telai da ciclismo.  Articolo scritto da Federico Ballarin, fisico, in esclusiva per 90RPM 

[PARTE 2 DI 2]
La prima parte di questo racconto è disponibile a questo link: https://90rpm.blogspot.com/2020/07/come-fa-una-bici-ad-auto-stabilizzarsi.htmlCari lettori di 90RPM, eravamo rimasti con il geniale Jim Papadopoulos alle prese con la revisione delle equazioni sulla stabilità della bicicletta, risultate incomplete o errate, frutto di anni di analisi e brillanti intuizioni circa la fisica del moto delle bici. Le precedenti convinzioni che attribuivano la stabilità di una bicicletta all'effetto giroscopico e all'avancorsa positivo si erano ormai dimostrate del tutto limitate.

Come ricorderete, il dott. Papadopoulos stava lavorando alla Cornell University insieme al dott. Ruina, ma dopo s…

Altri articoli interessanti