Downhill sul Generoso (Mendrisio-Svizzera)

Scrivi un commento...

Itinerario proposto da: Ste74
Descrizione: Ste74
Partenza: Localià Salorino (Mendrisio-Svizzera)
Arrivo: Localià Salorino (Percorso ad anello)


Dopo giorni e giorni di pioggia finalmente oggi sole, quindi non resisto alle 17 esco da lavoro e parto alla volta di Mendrisio, percorso DH con salita a pedali con il mezzo pesante (20 kg con 170 front rear).
Purtroppo non ho preso traccia ma non dovrebbe comunque essere difficile darvi la rotta in attesa della traccia!
Percorso di avvicinamento in auto da Medrisio a Salorino
Quindi da Mendrisio in auto imbocco la salita x il mt generoso, e comincio a salire, e salgo fino a trovarmi sulla sx una stazione intermedia località Salorino, se non erro, da qui scarico la biga e comincio a salire, sempre dritto sulla strada asfaltata fino al parcheggio di bellavista, raggiunto il quale (5km) all'altezza di un grotto dove poter gustare un buon panino, oltrepasso la sbarra sulla sx e proseguo su sterrata fino alla stazione di Bellavista.
In bici da Salorino a Bellavista

Arrivo alla stazione Bellavista
Giunto fin li sorpasso i binari e proseguo a sx su un sentiero da favola che mi porta ad un piazzale con una vista a strapiombo su tutto il lago sottostante e l'arco alpino di dietro...sogno ad occhi aperti!
Poi mi riprendo e metto le protezioni xchè da li si fa sul serio!

Vista panoramica prima della discesa
La partenza non è certo x deboli di cuore, il crocevia indica verso un precipizio a picco, non è un errore, quello è proprio il mio sentiero. E allora giù tutta la sella, libero gli ammo e giù, mi tuffo nel vuoto!
Vinto il timore iniziale il sentiero diventa uno sballooooo.....flow perfetto, e ripidoni che si susseguono contraddistinguono la prima parte, fino a che non sbuco nuovamente sulla strada asfaltata che seguo sulla dx in discesa, facendo molta attenzione xchè circa 50mt dopo trovo il sentiero sulla sx che si ributta ne bosco (si riconosce x delle sbarre all'imbocco con il divieto alle moto).

Nei pressi della località Somazzo, vicno all'agriturismo "Dosso dell'Ora".
Questo nuovo tratto è all'inizio un toboga con curve e controcurve e poi diventa un pietraio incazzato, dove tra l'altro ho potuto provare un rovinoso cappottone su irte pietre che mi hanno grattato x bene, ma mi rialzo e via, si riattraversa la strada asfaltata, ma stavolta l'imbocco è di fronte a me, proprio dall'altra parte della strada.
La imbocco e via di nuovo fino a raggiungere la stazione intermedia dove ho parcheggiato l'auto.

Giro veramente magico, sia x gli scorci paesaggistici che x il tracciato adrenalinico!
Lo consiglio a quanti abbiano una buona abilità in discesa, meglio con full dalle generose escursioni.



Il testo di questo articolo è proprietà esclusiva del sito 90RPM.
Sei libero di condividere e ri-pubblicare l'articolo a patto di non modificare nessuna parte dello scritto e di indicare sempre la fonte inserendo un link attivo al sito "www.90rpm.blogspot.it".
Tuttavia procediamo spesso alla modifica e all'aggiornamento degli articoli già pubblicati, quindi ti suggeriamo di non fare copia/incolla dei testi, ma di segnalare l'articolo tramite il suo link diretto.

Hai trovato l'articolo interessante?

Condividilo se ti è piaciuto!

Stampa l'articolo, crea un PDF oppura invia una email

0 commenti:

Posta un commento


TOP