Prova comparativa luci per bicicletta

2 commenti

Grandioso!
Non ci sono altre parole per definire il colossale lavoro che hanno fatto quelli di road.cc al fine di creare un catalogo di luci con test comparativo in tempo reale.
Questi ciclisti-giornalisti hanno preso decine di luci per biciclette, anteriori e posteriori, e hanno fotografato la resa luminosa e misurato il fascio e l'intensità della luce irradiata.
Il risultato è questa stupenda applicazione dinamica, sotto riportata, veramente utile per confrontare e scegliere le luci per bicicletta più adatte al nostro utilizzo.


Vi sono infatti luci con un fascio stretto ma profondo e altre luci che presentano una grande ampiezza, con una profondità minore.
Altre invece sono lampeggianti ed hanno lo scopo di renderci visibili, ma non consento di illuminare la strada.
In base al nostro utilizzo possiamo scegliere la luce più adatta.

Come usare l'applicazione?
Selezionate il primo modello di luce che intendete valutare, attraverso il menù a tendina sotto al titolo "Light 1".
Fate altrettanto con la luce da comparare nel menù "Light 2".
Ora la finestra immagine presenterà la reale resa delle due luci e spostando la linea verticale centrale è possibile visualizzare uno spazio più ampio relativo alla luce di destra o di sinistra.
Sotto alla finestra del test dal vivo sono presenti le fotografie delle luci montate a manubrio (o al posteriore) ed è possibile confrontare ampiezza/forma dell'irraggiamento luminoso e la sua intensità.

Personalmente quando pedalo di notte uso un sistema luci misto: frontalmente una luce lampeggiante a doppio led per farmi vedere anche da molto lontano e una luce a media potenza ed ampia parabola per illuminare la strada di fronte a me. Questa mi è utile quando affronto tratti esterni alle città dove la luce dei lampioni è scarsa o addirittura non presente.
La  luce per la strada è orientata verso il basso per illuminare in modo efficiente, mentre il led è puntato dritto di fronte per intercettare i guidatori dei veicoli che  mi vengono incontro. Il lampeggio è ottimizzato per segnalare senza abbagliare.

Al posteriore monto un doppio led rosso lampeggiante e una luce a 4 led statici, meno intensi ma visibili anche lateralmente perchè orientati con diverse inclinazioni.


Fonte via: http://road.cc/lights2012/index.php

Hai trovato l'articolo interessante?

Votalo e condividilo se ti è piaciuto!

2 commenti:

  1. Io invece quando viaggio uso una lampada Peztel che applico sul caschetto. incredibilmente profonda. Il vantaggio che trovo è che il cono di luce lo dirigo dove mi è utile con il semplice movimento della testa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un'ottima soluzione, anche io spesso uso una torcia da trekking montata sul casco

      Elimina


TOP