Il sistema europeo RAPEX tutela anche noi ciclisti

1 commento




Tra i vari enti, commissioni e sistemi in vigore nell'Unione europea, ve ne è uno che si occupa anche di noi ciclisti, il RAPEX: Rapid Alert System for non-food dangerous products (Sistema di allarme rapido per prodotti non alimentari pericolosi).

Cos'è RAPEX?

RAPEX è il sistema di allarme rapido che facilita lo scambio di informazioni tra gli Stati membri e la Commissione sulle misure adottate per prevenire o limitare l'immissione sul mercato o l'uso di prodotti che presentano un rischio grave per la salute e la sicurezza dei consumatori -con l'eccezione del cibo-.

Come funziona RAPEX?

Quando un prodotto (ad esempio, un giocattolo o un elettrodomestico) viene rilevato essere pericoloso, vengono prese delle misure dall'operatore economico competente o dall'autorità nazionale competente per eliminare il rischio.
Può essere necessario ritirare dal mercato il prodotto, oppure richiamarlo.

Il punto di contatto nazionale informa quindi la Commissione europea sul prodotto, i rischi che esso pone e le misure adottate per prevenire rischi e incidenti.
La Commissione europea diffonde le informazioni che riceve dai punti di contatto nazionali e pubblica sulle pagine del proprio sito web rassegne settimanali di prodotti che presentano un rischio e le misure adottate per eliminarlo.

I punti di contatto nazionali in ogni paese dell'UE assicurano che le autorità competenti verifichino se il prodotto rischioso notificato è presente sul loro mercato. In tal caso, le autorità prendono le misure necessarie per eliminare il rischio.

RAPEX e il mondo della bicicletta

Per quanto riguarda il settore del ciclismo, RAPEX segnala rischi legati ad accessori quali caschi, seggiolini per bambini, portapacchi ecc..... o a biciclette intere.

Il sistema è molto efficace nel tutelare il consumatore, ma alle volte capita di imbattersi nella situazione in cui un negoziante, in assoluta buonafede, vende un prodotto con un elemento di rischio non ancora rilevato.
Quando il sistema RAPEX, successivamente, segnala il prodotto come "rischioso" e ne ordina il ritiro dal mercato, il produttore invia un avviso al negoziante e questi dovrebbe essere tenuto a segnalarlo agli acquirenti finali.
Spesso non ne possiede i nominativi o i dati per contattarli, si trova quindi  impossibilitato ad inoltrare l'avviso.
In questi casi viene pubblicato un avviso di ritiro sul sito web del produttore o a mezzo stampa su riviste di settore, ma ciò implica che il consumatore, per cogliere l'avviso, si imbatta nella comunicazione volontariamente o accidentalmente.

In altre situazioni ci possiamo trovare ad essere vittime di negozianti o intermediari sbadati o volutamente complici che sono pronti a venderci un prodotto segnalato come "rischioso".

Trovo estremamente utile questo sistema di segnalazione ed essendo accessibile ad ogni consumatore, dovrebbe essere uno strumento da utilizzare spesso in merito ai prodotti di nostro interesse.

Come utilizzare RAPEX in pratica

E' sufficiente visitare la pagina di notifiche settimanali e cliccare sugli avvisi di segnalazione chiamati "Report", seguiti da un numero progressivo.
Una volta visualizzata la pagina relativa all'avviso selezionato, è possibile scorrere il testo per verificare tutti i prodotti segnalati.

Per comodità suggerisco di utilizzare la funzione "cerca" del nostro browser e digitare la parola "bicycle" per visualizzare eventuali prodotti legati al mondo della bicicletta, siano essi bici o accessori, verranno evidenziati dalla ricerca.


Riporto di seguito un esempio pratico tratto dal report numero 41 del 17/10/2014; l'avviso di rischio riguarda due biciclette prodotte da GT, segnalato in Spagna:

Riferimento nr: 29 A12/1629/14
Data: 17-10-2014
Paese di notifica: Spagna
Category: Hobby/sports equipment
Product: Bicycle
Brand: GT
Name: Fury Team and Fury Expert
Type/number of model: 2014
Batch number/Barcode: Unknown
OECD Portal Category: 71000000 - Sports Equipment
Description: Mountain bicycle
Country of origin: Taiwan

Rischi:
I mozzi originali delle ruote montati in fabbrica possono rompersi e il rotore del freno a disco potrebbe separarsi dal mozzo. In questo caso potrebbe venire perso il controllo della bicicletta.

Misure volontarie adottate: richiamo del prodotto dal consumatore 
Biciclette GT Fury Team ed Expert che il sistema RAPEX segnala
come prodotti rischiosi per l'incolumità dell'utilizzatore




Il testo di questo articolo è proprietà esclusiva del sito 90RPM.
Sei libero di condividere e ri-pubblicare l'articolo a patto di non modificare nessuna parte dello scritto e di indicare sempre la fonte inserendo un link attivo al sito "www.90rpm.blogspot.it".
Tuttavia procediamo spesso alla modifica e all'aggiornamento degli articoli già pubblicati, quindi ti suggeriamo di non fare copia/incolla dei testi, ma di segnalare l'articolo tramite il suo link diretto.

Hai trovato l'articolo interessante?

Condividilo se ti è piaciuto!

Stampa l'articolo, crea un PDF oppura invia una email

1 commento:

  1. Grazie veramente utile questo sito non sapevo che esisteva.

    RispondiElimina


TOP