Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

"Velopensieri" un libro di Francesco Ricci

Immagine
Titolo: Velopensieri
Autore: Francesco Ricci
Editore: Ediciclo Editore (2013)

"Francesco Ricci è un ciclista singolare perché tutte queste strade le colleziona a modo suo.
Oltre alla gamba, ha ben allenati occhio e orecchio: l’occhio per vedere quello che non tutti vedono, “dentro e dietro il paesaggio”; l’orecchio per sentire quello che non tutti sentono: le voci della memoria, le voci dei piccoli mondi che scompaiono, le voci dei libri che ha letto, delle canzoni che ha ascoltato.
Su queste strade, che Francesco Ricci ha pedalato, guardato, ascoltato, nascono i Velopensieri: istantanee di parole, visionarie e dolorose, che descrivono la fatica che fa bene, il sudore che scende sulla fronte, i giochi d’ombra disegnati dalla bici sull’asfalto, le pievi abbandonate che invitano a una sosta, il mondo di immondizia lungo il ciglio delle strade, il profumo dei cibi che esce dalle cucine delle case, le forme infinite delle nuvole e dei corridori in gara, i passaggi a livello dimentica…

Route 666 - La Stazione delle Biciclette

Immagine
Route 666 - La Stazione delle Biciclette A Milano c'è una ciclofficina molto famosa che produce artigianalmente una serie di biciclette per diversi settori d'utilizzo, sto parlando de "La Stazione delle Biciclette" presente con due negozi a San Donato Milanese e alla Barona a Milano.
Da molto tempo sono affascinato dalla loro "LSDb Route 666", una bicicletta che descrivono con queste parole:
"Route 666 è la bicicletta per turismo a lungo raggio.
Creata attorno ad un telaio 666 ciclocross arricchendolo con forcellini posteriori per il cambio, doppio attacco portaborraccia, attacchi per portapacchi posteriori e anteriori.
Compatibile con l'utilizzo dei portapacchi Tubus.
Caricala con tutto quello che ti serve e parti; asfalto o strade bianche macinerà km insieme a te. Telaio su misura e ampia scelta di componentistica per il montaggio" La possibilità di personalizzare quasi totalmente questa bicicletta mi ha fatto immaginare diverse configurazi…

Il Sentiero delle Uccellande

Immagine
Il Sentiero delle Uccellande In mountain bike alla scoperta del Sentiero delle Uccellande nel Parco Pineta di Appiano e Tradate
Partenza: Limido Comasco (CO)
Arrivo: Limido Comasco - Percorso ad anello
Km totali: 9
Elevazione minima: 270 m
Elevazione massima: 311 m

Iniziamo con l'inquadrare la zona: ci troviamo a cavallo tra le province di Como e Varese, per la precisione la mia escursione parte dal paese di Limido Comasco.
Qui si trova il Parco Pineta, uno degli ultimi polmoni verdi rimasti in una zona densamente abitata e costantemente minacciata da colate di cemento.
Suo "fratello" il Bosco della Moronera, sito tra Lomazzo e Turate, è stato recentemente distrutto dall'autostrada Pedemontana che lo ha attraversato di netto.

Il Parco Pineta è quindi l'ultima oasi boschiva esistente in zona, da salvaguardare fino in fondo: immersi nei suoi boschi è possibile prendere fiato dalla vita frenetica di città e riscoprire una dimensione più umana a contatto con la natura.
L…

Un sabato mattina in pieghevole

Immagine
Commissioni in paese, un salto in edicola e Lei dalle piccole ruote perfettamente a suo agio anche nella dimostrazione antifurto: si armeggia con il lucchetto e dal bar escono 80enni al primo bianchino della giornata:
"oooh guarda è una bicicletta!"
"ma è da bambino? Ha le ruote piccole"
"la pieghi e la metti dove vuoi"
"che bella che bella"
Prego notare signori, si fa un giro di catena e si fissa ruota, telaio e sella, tutt'uno senza trucchi.
Mani a posto che vado a prendere il giornale e quando torno vi faccio vedere come si piega!


(Il lato serio del post è quello di mostrare la sosta temporanea in sicurezza eseguita con una bicicletta pieghevole: senza doverla piegare per intero, è sufficiente abbassare la sella e far passare nel suo telaio la catena, fissando quanto più possibile nella spira dell'antifurto.  In questo caso sella, carro posteriore e ruota.
Ovviamente è un sistema valido per pochi minuti di sosta, certainly!)

Specchietto retrovisore da polso BackEye di Advanced Mobility

Immagine
Specchietto retrovisore da polso BackEye di Advanced Mobility Test e recensione dello specchietto retrovisore da polso per i ciclisti BackEye di Advanced Mobility
Nell'estate del 2014 ero alla ricerca di uno specchietto retrovisore per la mia bicicletta, ma non ne volevo uno classico da manubrio, bensì uno da polso da poter indossare all'occorrenza.
Avevo visto la pubblicità di un prodotto che poteva fare al caso mio: un polsino regolabile con laccio in velcro e specchio apri-chiudi venduto dalla Advanced Mobility, azienda specializzata in accessori per ciclisti urbani.
Ho cercato sul web qualche recensione e mi sono imbattuto in pareri positivi che mi hanno convinto della bontà del prodotto.

Durante un evento ciclistico ho trovato una bancarella che vendeva proprio questo specchietto e l'ho acquistato.
Oggi, alle porte dell'estate 2015, dopo quasi un anno di utilizzo, posso recensire il prodotto alla luce di un utilizzo reale in contesto urbano.


Perchè acquistare uno…

Ciclisti: come difendersi dagli attacchi dei cani

Immagine
Ciclisti: come difendersi dagli attacchi dei cani Come difendersi dagli attacchi dei cani durante le uscite in bicicletta
Recentemente mi sono trovato in campagna da solo, in mezzo ai campi, accerchiato da tre cani a difesa del loro territorio.

Com'è finita?
Iniziamo dal "come è andata": quella domenica decido di uscire per campi con la mia mountain bike per una pedalata di un paio d'ore. Mi piace esplorare la campagna della zona in cui vivo e cambio spesso itinerario scegliendo a caso sterrate e bivi.
Nella casualità del percorso, quel giorno mi ritrovo a percorrere una piccola stradina erbosa solcata dalle impronte dei trattori che lavorano i campi intorno.

Di fronte a me, ad una buona distanza, intravedo le sagome di un paio di cani che si stagliano controluce. Sono sdraiati al sole in mezzo al grano seminato e appena mi sentono arrivare si alzano e mi fissano.
Generalmente non ho paura di cani, nemmeno in quel momento in cui sono solo in bicicletta e nel mezzo d…

Biciclette senza pedali per bambini

Immagine
Biciclette senza pedali per bambini Biciclette senza pedali: cosa sono, come funzionano, i vantaggi nel loro utilizzo
Da bambino ho imparato ad andare in bicicletta nel più classico dei modi: prima con le rotelle aggiuntive laterali, successivamente senza rotelle collezionando mille cadute e sbucciature di ginocchia.

Il problema "tecnico" nel passaggio tra un sistema e l'altro è dato principalmente dai pedali: sono sempre presenti lì nel mezzo e viene naturale ai bimbi poggiarci sopra i piedi e mulinare per avanzare.
D'altronde se li usavano prima con le rotelle laterali, pretendono giustamente di usarli anche quando le rotelle non ci sono più.

I bambini, in definitiva, imparano prima ad usare i pedali e poi a mantenersi in equilibrio!

Questo sistema, purtroppo, è davvero poco funzionale dal punto di vista dell'apprendimento neurologico: viene così definito il complesso sistema che consente di far funzionare un individuo.
Consiste nell'acquisizione, elaborazi…

CosmoBike Show

Immagine
CosmoBike Show Fiera Internazionale della Bicicletta Fiera di Verona organizza "CosmoBike Show", la Fiera internazionale della Bicicletta in programma da venerdì 11 a lunedì 14 settembre 2015.

In un momento importante per il settore italiano del ciclo, in espansione sul mercato estero e riconosciuto nel mondo per lo stile che lo contraddistingue, la "Fiera di Verona" lancia CosmoBike Show, un grande appuntamento internazionale dedicato al comparto bici che diventa l’elemento strategico per l’economia e la diffusione della cultura della bicicletta, oltre che lo strumento per rispondere alle esigenze delle aziende e al crescente interesse del pubblico.

CosmoBike Show Verona presenterà la costante evoluzione di linee, materiali e tecnologie che la produzione italiana e internazionale propongono con modalità capaci di creare valore sia in ottica consumer, sia business.

All’interno della rassegna sarà dedicato ampio spazio al comparto StartUp, alle realtà artigiane e a…

Tour Operator per viaggi e vacanze in bicicletta

Immagine
Tour Operator per viaggi e vacanze in bicicletta Scopri gli operatori turistici che organizzano viaggi e vacanze in bicicletta Vi piacerebbe provare una vacanza in bicicletta verso località di mare, di montagna, città d'arte, capitali europee o grandi trekking esotici?
Da soli, in famiglia o in gruppo, sono migliaia i ciclisti che ogni anno si mettono in viaggio con la propria fedele due ruote per godersi una vacanza in libertà che solo la bicicletta può donare.

Organizzare però un cicloviaggio può diventare complicato per chi non l'ha mai fatto, oppure il desiderio di una meta lontana può costringerci a lasciare perdere per via degli spostamenti da effettuare prima di poter pedalare.
Altre volte si rinuncia a partire perché ci si trova soli, oppure per via dei bagagli da portarsi appresso, oppure ancora per la troppa burocrazia legata ai visti e ai permessi...

Bene, come per ogni tipologia di vacanza, anche per noi ciclisti viaggiatori esistono dei tour operator specializzat…