Allenamento ciclismo sulla neve

Scrivi un commento...

Allenamento ciclismo sulla neve

MTB con manubri da corsa e pneumatici chiodati: una filosofia di allenamento


nella foto una MTB da neve con manubrio da corsa

Siamo ad aprile e ci apprestiamo a vivere in pieno la bella stagione programmando allenamenti, uscite domenicali e cicloviaggi. Parlare quindi di neve, freddo e inverno farebbe scappare la voglia a chiunque, ne sono cosciente.
Mettiamola così: vi passo l'informazione e il prossimo inverno ci pensate!

Durante le mie visite esplorative su siti di ciclismo esteri, sono incappato nelle pagine giapponesi di un gruppo di ciclisti professionisti (e non) che praticano l'allenamento invernale utilizzando mountainbike appositamente modificate per la neve.

Pedalare nella neve con una mountain bike modificata
Pedalare nella neve con una mountain bike modificata

Gli autori del sito vivono nella parte ovest dell'isola di Hokkaido, luogo famoso per le abbondanti nevicate. I fondatori sono (o erano) ciclisti professionisti nelle discipline su strada e invece di allenarsi sui rulli in inverno come faremmo noi europei, hanno sviluppato una vera e propria filosofia di allenamento all'aperto su neve.

Con temperature di 20 gradi sottozero (!) si allenano su strade innevate utilizzando MTB modificate con copertoni chiodati, forcelle ammortizzate specifiche per basse temperature, freni a disco misti meccanici e idraulici in modo da garantirne il funzionamento di almeno uno a causa dei bloccaggi per il freddo.

Una cosa però  mi ha stupito: l'utilizzo del manubrio con piega corsa!

Esempio di allestimento per una MTB invernale: piega corsa, copertoni chiodati, forcella e freni modificati
Esempio di allestimento per una MTB invernale: piega corsa, copertoni chiodati, forcella e freni modificati

Secondo la loro filosofia, questo è indispensabile per continuare ad allenare la parte alta del corpo, sottoponendo i muscoli a continue fasi di trazione.
A detta loro con un manubrio da MTB si perderebbe il vantaggio di allenare anche la parte alta del corpo.

Ecco quindi che con esercizi specifici di trazionamento, i professionisti di Hokkaido riescono a mantenere una preparazione invernale efficace e non subiscono i contro dell'allenamento indoor sui rulli.
Ritengono, infatti, che l'allenamento specifico sulla neve e sul ghiaccio consenta loro una preparazione maggiore e addirittura c'è chi pratica il nuoto e ottiene estremo beneficio alla parte alta del busto -petto, schiena, spalle e braccia- grazie all'utilizzo del manubrio da corsa adattato alla mountainbike.

Esercizi di trazione attiva per allenare la parte alta del corpo pedalando
Esercizi di trazione attiva per allenare la parte alta del corpo pedalando

Montare una  piega corsa su una bicicletta da fuoristrada equivale a farne una versione panzer di una ciclocross: certamente bisogna adattare freni, cambio e guarniture per ottimizzare la bici, ma discorsi tecnici a parte, mi incuriosisce molto il fatto di praticare un allenamento per il corpo completo utilizzando attivamente il manubrio da corsa.

 Sono molto tentato di sperimentare una soluzione simile da usare tutto l'anno!


Vi lascio il link al sito degli amici giapponesi: http://velohiver.yukigesho.com/






Il testo di questo articolo è proprietà esclusiva del sito 90RPM.
L'intero testo, o parti di questo, non possono essere copiati o ripubblicati senza il permesso scritto dell'autore.
Il sito non ha nessuno scopo di lucro, quindi rispettate il lavoro e l'impegno altrui.

Hai trovato l'articolo interessante?

Condividilo se ti è piaciuto!

Stampa l'articolo, crea un PDF oppura invia una email

0 commenti:

Posta un commento


TOP